5 motivi per far crescere la squadra

Far crescere la squadra non solo porta vantaggi personali significativi, ma anche migliora il benessere individuale, la visione complessiva e la qualità della vita. Quando parliamo di squadra, includiamo sia la famiglia che la comunità, poiché condividono un obiettivo comune da realizzare.

Se ti senti soffocato o insofferente nelle relazioni, soprattutto se le tue richieste non vengono ascoltate, questo articolo è pensato apposta per te.

C’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire, ma alla base di tutto c’è l’anima.

Continua a leggere…

1. Trova equilibrio tra pazienza e azione.

Parli, ma ti senti misconosciuto. Formuli una richiesta, eppure non viene accolta; insisti per ottenere ciò di cui hai bisogno, ma ti viene proposta la prima scusa che viene loro in mente.

Dentro di te ribolle una miscela di rabbia e pazienza. Non sai bene come reagire, e per ora preferisci evitare azioni drastiche, limitandoti a sopportare la situazione.

La pazienza può essere una virtù in molte situazioni, ma certamente non quando hai un’auto che ti sfreccia contro!

Come puoi vedere dall’esempio, ogni decisione e atteggiamento devono essere adattati al contesto. Non esiste una risposta universale, ma possiamo imparare a vedere le cose sotto diverse angolazioni, in modo più armonico.

Se hai tentato di ottenere collaborazione senza successo, potrebbe essere il momento di esplorare nuove soluzioni dentro di te. Un viaggio nell’intimo può rivelare talenti anche insospettati.

Ti incoraggio sempre a reinterpretare la realtà per migliorare il tuo benessere complessivo. Ogni nuova consapevolezza raggiunta migliora il tuo stato d’animo, le tue decisioni e, di conseguenza, la tua vita.

2. Costruire armonia nelle relazioni: l'arte dell'ascolto reciproco.

C’è la possibilità di costruire armonia nelle relazioni, soprattutto quando si collabora verso un obiettivo comune: il benessere di un individuo diventa il benessere di tutti.

Prendiamo ad esempio il rapporto coniugale: quando chiedi aiuto alla tua compagna, puoi contare sulla sua presenza. Non solo ti senti ascoltato, ma le tue richieste vengono concrete, permettendoti di dare ancor di più.

Per essere ascoltati, è cruciale imparare ad ascoltare a nostra volta. Non possiamo chiedere ciò che non siamo disposti a dare. Questo richiede:

  • Disponibilità a dedicare tempo all’ascolto
  • Pazienza nel confrontarsi con le diversità
  • Dedizione al progetto comune
  • Apertura verso gli altri
  • Assenza di giudizio
  • Capacità di trasformare le idee in azioni concrete
  • Consapevolezza che aiutando gli altri, arricchiamo la nostra vita, secondo la Legge Universale del Tre, secondo la quale ciò che diamo ritorna a noi per tre volte
  • Coraggio e curiosità nel trarre insegnamento dai difetti e dai problemi
  • Umiltà nel riconoscere i nostri errori passati fino al giorno precedente

Purtroppo, questo equilibrio sembra essere difficile da raggiungere, non solo nell’ambito lavorativo, vero? Tuttavia, sono convinta che le cose cambieranno, e presto. Credo fermamente nel potere della consapevolezza e so quanto sia in grado di trasformare le persone e le situazioni, anche quando sembrano stagnare da molto tempo.

 
 
 

3. Coltivare il benessere del team per l'equilibrio interiore di tutti.

Era in palestra, una donna mi ha raccontato la sua sfida con la dinamica di squadra, il volto contratto dalla rabbia e la pelle segnata dall’acne. Le ho fatto notare il suo stato e lei, con un sorriso sarcastico, ha ammesso: “Sto facendo finta di star bene, ma non va affatto bene”.

Era evidente che si stesse trattenendo da tempo. La furia la stava consumando. La sera prima, qualcuno aveva vandalizzato la sua auto e rubato una valigia dal bagagliaio, contenente oggetti di inestimabile valore sentimentale.

Con fiducia, l’ho invitata a esplorare il suo mondo interiore. Quei trenta minuti di introspezione hanno portato un notevole sollievo. Un nuovo equilibrio era nato.

Vorrei immaginare con te un mondo in cui non è necessario arrivare al limite per chiedere aiuto o comprendere gli insegnamenti della vita a beneficio personale. Se chiedi supporto al tuo team, troverai accoglienza e supporto.

La vita può essere vissuta in modo autentico e semplice, anche se non facile. Immagina se tutti nella tua squadra adottassero l’atteggiamento di un viaggiatore dell’anima, con un senso intrinseco di sostegno reciproco. Ci sarebbe più leggerezza nell’aria, senza superficialità. Spesso, alcune persone nella squadra fanno più del dovuto, ostacolando il processo lavorativo.

Il più grande errore è credere che le cose non possano cambiare, agendo quindi con vecchie modalità. Assenze dal lavoro, dimissioni o discussioni infruttuose diventano la norma.

C’è molto di più che può portare serenità e gratificazione, ma richiede un viaggio introspettivo. Vieni a scoprirlo qui, con ulteriori dettagli sul corso COCOLI (per aziende clicca qui, per scuole clicca qui).

Non giudicarti se le tue azioni passate non hanno funzionato. È un segno di saggezza abbandonare vecchie mentalità.

Ecco cinque motivi per far fiorire il tuo team. Gli effetti si rifletteranno su di te, grazie alla presenza di persone autentiche nella tua squadra, che hanno compiuto un serio percorso interiore e sono appassionate nel continuare questo viaggio:

  1. Sentirai meno colpa, assumendoti la responsabilità delle tue azioni.
  2. Sarai più entusiasta, sapendo di poter plasmare la tua vita.
  3. Sarai in pace con le differenze, fondamentali per il successo del team.
  4. La leggerezza porterà nuove idee creative.
  5. Avrai un senso di responsabilità verso il progetto condiviso, pronto a sostenere e ricevere supporto dai colleghi.

Far crescere il team migliorerà anche la tua vita personale. Sii attento alle coincidenze e agisci in coerenza con esse. La vita è movimento: abbraccia la sincronicità e agisci di conseguenza.

Buona fioritura!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su telegram
Telegram

<< Tutto ciò che potrebbe sembrare magia, non è altro che il normale flusso della realtà. >>

Giuseppe Tobia


Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dott.ssa Mariacristina Palmiero

Ricercatrice indipendente nel settore delle discipline olistiche. Il mio scopo, attraverso la ricerca e l'insegnamento è quello di risvegliare la coscienza delle persone, elevarne il livello e creare una nuova umanità.