Taglia il laccio col desiderio di approvazione.

Se desideri riavviare la tua vita o non sei riuscito a raggiungere un grande obiettivo, è importante portare consapevolezza al desiderio di approvazione.

Oggi voglio discutere di qualcosa che va oltre il mindset e ha un impatto ancora più significativo.

Tutti noi aspiriamo a migliorare la nostra vita, il che è del tutto naturale, a condizione che non sia una fuga dalla realtà attuale.

Nel caso in cui si tratti di una fuga, è essenziale risolvere prima le questioni irrisolte nella propria vita prima di intraprendere un nuovo percorso. Solo così si agirà per ispirazione anziché per sofferenza, garantendo risultati di qualità superiore.

Non c’è nulla di impossibile. Anche se può sembrare un’impresa titanica realizzare un nuovo inizio o perseguire un grande sogno, è importante sapere che la strada esiste e offre ricompense significative man mano che si procede.

In cambio della disponibilità a riconoscere i modelli interiori limitanti e ad adottare uno stile di vita basato su energie positive, si riceverà qualcosa che supererà le aspettative e che porterà benessere, gratitudine e un senso di connessione profonda.

Il viaggio inizia con la ricerca della propria autenticità, seguita con rispetto, curiosità e gioia per quel filo luminoso che guida il cammino.

Prepara carta e penna, poiché all’interno di questo articolo troverai esercizi di trasformazione progettati per liberarti da schemi invisibili e fastidiosi ai quali potresti non aver mai prestato attenzione prima.

Il mio obiettivo è aiutarti a sentirti libero di percorrere la strada verso i tuoi sogni, verso ciò che senti chiamare. E ricorda, non è mai troppo tardi per osare essere felici.

Continua a leggere…

1. Affrontare le sfide: trasformare le difficoltà in opportunità.

L’energia di coloro che perseguono un obiettivo è vibrante. Nella fase iniziale, l’entusiasmo raggiunge livelli così elevati da diventare contagioso.

Tuttavia, cosa accade una volta superata la fase iniziale? Quali altri stati d’animo emergono quando si incontrano le prime difficoltà?

Dubbio? Disorientamento? Pessimismo? Queste sensazioni spesso portano al procrastinare.

Le sfide sono una parte inevitabile del percorso. La loro superazione dipende dalla percezione che se ne ha.

Se si considera la difficoltà come un elemento formativo per una nuova identità, si è già un passo avanti! Guardare oltre, verso l’opportunità nascosta dietro quella difficoltà, è essenziale. È la chiave che apre la porta giusta.

La portata dell’evento è chiara? Se sì, allora accogli la difficoltà con gioia.

Se non è chiaro, prendiamo ad esempio la malattia: quando un figlio si ammala, i genitori desiderano una diagnosi precisa per poter affrontare il problema. Tuttavia, ciò non sempre accade immediatamente, e possono essere necessarie diverse opinioni mediche per ottenere chiarezza.

Conoscere il problema specifico consente di concentrarsi sulla soluzione.

Quando si comprende la natura della difficoltà, si può perseguire l’obiettivo desiderato, che spesso implica una trasformazione personale.

Chi diventa questo nuovo “te”? È semplicemente una versione più autentica di se stessi.

Un’espansione della coscienza porta a una personalità più sviluppata. L’autenticità è un percorso, non un traguardo.

Se non hai mai considerato la difficoltà come un’opportunità travestita, è tempo di farlo!

Ricorda, superare le difficoltà ti rende una versione migliore di te stesso, più vicina al raggiungimento dei tuoi sogni.

2. Alla ricerca del tesoro perduto.

Solo coloro che sono determinati a scoprire la propria autentica essenza possono comprendere appieno la potenza dell’intento.

Il processo di espressione di sé rappresenta un traguardo sacro raggiunto attraverso un viaggio interiore profondo, che richiede la distruzione dei molteplici “io” superficiali formatisi dalle influenze esterne, spesso dovute a scelte inconsapevoli e radicate dalla ripetizione.

Questo viaggio dell’anima non è per tutti, e non tutti saranno in grado di cogliere appieno il significato della ricerca interiore.

È riservato a coloro che avvertono una fiamma ardente all’interno di sé stessi, pronta a bruciare forte, decisa e chiara.

È per coloro che non temono di andare oltre le illusioni della dimensione tridimensionale. Non è dettato da pensieri di comodità, paura o reazione agli eventi mondani, ma è una chiamata naturale che nasce dall’interno, simile a un fiore che risponde alla luce del sole.

Il tesoro perduto si rivela gradualmente attraverso una serie di risvegli, frutto di una ricerca introspettiva sincera, umile e costante. Si tratta di un autentico viaggio dell’eroe/eroina, in cui il protagonista assume la piena responsabilità della propria realtà passata, presente e futura.

Oggi, più che mai, emerge un forte desiderio di auto-scoperta e manifestazione. La chiamata all’autenticità sta toccando le corde dei più coraggiosi, coinvolgendo sempre più individui.

Guardare dritto negli occhi della Verità non è un compito facile. Questa Luce è così pura, intensa e potente che i nostri occhi non riescono a sopportarla a prima vista, essendo abituati a vivere nel buio.

Sì, ci troviamo in una delle fasi più oscure della storia umana, nell’era vedica nota come Kali Yuga. È un’epoca in cui il declino è rapido e continuo, e la durata della vita è notevolmente ridotta rispetto alle ere precedenti. In questa era, materialismo e spiritualità coesistono nello stesso individuo, portandolo a una lotta interiore senza fine.

Sei pronto a “saltare” nell’Età dell’Oro, dove puoi manifestare la tua realtà desiderata? Indipendentemente dal dover rinascere o proseguire il cammino, ciò che conta è la totale responsabilità di sé stessi.

3. Come lasciar andare il desiderio di approvazione e la paura della disapprovazione. Sii libero di essere te stesso.

Per iniziare, prendi carta e penna. Recentemente, le energie della Terra hanno spinto verso un lavoro introspettivo di purificazione. In particolare, siamo chiamati a rimuovere le barriere che ci impediscono di vedere chiaramente, rendendoci conto che siamo i soli responsabili della realtà che sperimentiamo.

Le nostre pensate, emozioni e azioni, così come ciò che trascuriamo di pensare, provare e fare, hanno un impatto diretto sulla creazione della nostra realtà (e su quella degli altri, poiché siamo interconnessi).

Questo significa che non possiamo più attribuire il fallimento o il successo ad altre persone al di fuori di noi stessi.

Oggi, ti guiderò nella liberazione da ciò che ostacola la tua creazione e che è incongruente con la tua autentica identità, come accennato precedentemente.

Considera attentamente questo punto: per realizzarti appieno devi liberarti dal giudizio altrui. In altre parole, devi essere autentico.

Ma come puoi essere autentico se ci sono corde invisibili che ti manipolano e di cui non sei consapevole?

Se comprendi che il mondo invisibile costituisce il 95% della realtà e ha un impatto predominante nella creazione, probabilmente hai già preso carta e penna per iniziare una trasformazione.

Esercizio numero 1: Scrivi il nome della persona che ti ha dato attenzione e approvazione quando ne avevi bisogno. Descrivi il tipo di personalità che hai dovuto assumere per ottenere la sua approvazione. Identifica quali credi siano i bisogni di quella persona che ti hanno portato a comportarti in quel modo.

Mentre quella persona proietta le sue aspettative, indossi una maschera per soddisfarle. Osserva la tensione tra voi due e poi lascia andare quella vecchia personalità per esprimere la tua autentica natura.

Esercizio numero 2: Scrivi il nome della persona che ti ha disapprovato. Descrivi il tipo di personalità che hai assunto per evitare quella disapprovazione. Identifica quali credi siano i bisogni di quella persona che ti hanno portato a comportarti in quel modo.

Anche in questo caso, mentre quella persona proietta le sue aspettative, indossi una maschera per soddisfarle. Osserva la tensione tra voi e poi lascia andare quella vecchia personalità per esprimere la tua autentica natura.

Sii libero di avvicinarti al tuo sogno, a ciò che senti richiamato a fare.

Ricorda, quando si tratta di identità, paure o speranze, è importante agire con delicatezza.

Lascia andare ogni giudizio che la mente potrebbe aver emesso.

Perdona ogni errore, ogni blocco e ogni vincolo che ti ha tenuto legato a qualcuno o qualcosa.

Oggi hai compreso un pezzetto in più dell’infinito mondo invisibile. Riconosci il tuo progresso!

Quando assisto le persone nel loro processo di “spogliarsi” delle vecchie personalità, le incoraggio prima a comprendere il valore di ciò che stanno facendo.

Anche tu fallo, per ricordare chi sei veramente, al di là delle apparenze.

Anche tu fallo, per portare la sacralità in ogni aspetto della tua vita e vivere felicemente.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su telegram
Telegram

“Aver bisogno di essere approvato è come dire: vale più il tuo concetto su di me dell’opinione che ho di me stesso.”

WAYNE W. DYER

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dott.ssa Mariacristina Palmiero

Ricercatrice indipendente nel settore delle discipline olistiche, guarigione esoterica, astrologia evolutiva e alchimica trasformativa. Il mio scopo, attraverso la ricerca e l'insegnamento è risvegliare la coscienza nelle persone, elevare il livello di coscienza e creare una nuova umanità.