“La consapevolezza nella dieta: come dimagrire senza stress.”

Dimagrimento Olistico - Percorsi Di Guarigione Medicina Nutrizionale Olistica

Me lo ricordo ancora, era un ragazzo chiuso, era introverso per diffidenza e sfiducia. Mi chiese aiuto per dimagrire e gli proposi un approccio olistico del dimagrimento. 

I dati fisici del ragazzo e i dati statistici erano sufficienti per me per pensare che non avrebbe realizzato il suo obiettivo di dimagrire se avessi seguito solo il protocollo di un programma alimentare. Ci voleva di più, aveva bisogno di più e meritava di più.

annie-spratt-61561

Lui ha accettato di fare questo viaggio insieme a me verso il significato del sovrappeso, prima di tipo oggettivo e poi soggettivo, scardinando in ogni piccola fessura dove la parte sabotante di sè poteva impedire la riuscita di questo progetto.

Una presa in carico totale quindi, una presa di responsabilità che non avevo ancora visto in nessun’altro, che ha portato consapevolezza su più livelli.

La relazione col cibo, la relazione col corpo, la relazione con i chili in più sono temi che ti portano a essere completamente onesto con te stesso, ti portano ad ammettere debolezze,  limiti, resistenze, pigrizie e paure.

E lui lo ha fatto. Ha ascoltato tutto ciò che avevo da donargli e ha assorbito come una spugna la fiducia che trapelava da una conoscenza antica, quella della Medicina Integrale.

Durante il percorso ha integrato il messaggio di autoamore dell’Archetipo Venere e di espansione dell’Archetipo Giove.  

Il mondo di Venere era stato rivegliato in lui e reso visibile attraverso la scelta di cibi sani e di abiti giusti per lui. Armonia e senso estetico sono diventate la matrice invisibile delle sue scelte.

Il mondo di Giove era visibile nell’aver smesso di mangiare troppo (mangiava persino di notte). Ciò che voleva colmare dentro di sè attraverso una grande mole di cibo è stato riempito di consapevolezze, conoscenza e azioni.

Il “Percorso Di Guarigione Alimentazione Olistica” lo ha portato quindi a realizzare il suo obiettivo di dimagrimento e allo stesso tempo gli ha permesso di crescere e realizzarsi anche dal punto di vista mentale, emozionale e spirituale.

E ora ti guido passo per passo in questo percorso, così potrai leggere tutto il valore e il coraggio di questo ragazzo.

Aveva 36 Kg in più rispetto gli indici indicati dal BMI (Body Mass Index o Indice di Massa Corporea). Questo lo rendeva sfiduciato, pesante, triste, apatico, scoraggiato e insensibile alla possibilità di poter cambiare e di sentirsi vivo.

C’era dunque una totale assenza di autostima in se stesso.

C’erano due messaggi da integrare in sè. Decisi di aiutarlo indirettamente attraverso una via diversa dall’alimentazione, infatti mentre lavoravamo sull’ascolto delle emozioni e sul prendere consapevolezza delle sue dinamiche a tavola, gli proponevo spesso di impegnarsi di più all’Università e di superare gli esami sempre più velocemente. Non riusciva a spogliarsi della corazza difensiva perchè gli permetteva di proteggersi dal mondo, da cui sentiva ancora di doversi difendere. Provava paura e vergogna.

Mi domando oggi se lui lo ricorda ancora: a ogni esame finito voleva farne un altro e un altro ancora, sembrava a un certo punto che ci avesse preso gusto!

Così, attraverso doppi risultati, sia interiori delle emozioni, sia esteriori degli esami all’Università che superava, a ogni incontro successivo era diverso, più sicuro, più dinamico, più leggero, più propositivo. Ormai agiva senza più dare potere agli altri nè agli eventi passati nè alle situazioni.

La sua autostima cresceva sempre di più anche grazie l’ascolto del corpo.

Fu così che cominciò a sperimentare con il cibo, prendendo consapevolezza di quali cibi era opportuno smettere di mangiare e quali invece introdurre. Questo metodo porta in sè la forza femminile e non quella maschile.

Nel primo caso si parte dall’ascolto del corpo e si fanno piccoli cambiamenti alla volta.

Nel secondo caso si parte dalla formulazione di un piano alimentare che descrive tipologia e quantità di cibo da mangiare giornalmente.

Il primo approccio è quello meno conosciuto, molti preferiscono delegare se stessi a un esperto. Mentre un guerriero – così come ho definito questo ragazzo –  ha avuto il coraggio di chiedere aiuto, ha avuto il coraggio di abbassare le difese mostrandosi molto fragile così com’era, ha compreso le lezioni che questo percorso di vita gli ha chiesto e si è letteralmente trasformato. E ha cominciato il tutto con la cosa più difficile che esista: accettarsi per com’era.

Da apatico, annoiato e  completamente sfiduciato è maturato, diventando più sicuro di se stesso ma soprattutto vivo. E’ stato come vivere una rinascita, come rinascere a una nuova vita.

La vita gli ha dato una nuova speranza di vivere.

Esatto, parlo di speranza, che aveva ormai perso.

Si è affidato, e il mio ruolo è stato quello di aiutarlo a prendere consapevolezza delle sue capacità, consapevolezza del fatto che la vita poi restituisce successo, equilibrio e benessere in cambio di un chiaro ascolto di se stessi, di tanta pazienza e di ancor più fiducia in sè.

E’  dimagrito con una costanza affascinante: è dimagrito 1 Kg a settimana ed è arrivato a dimagrire tutti i 36 Kg.

Ha dimostrato a tutto tondo una forte presa di responsabilità, apertura e comprensione degli aspetti di se stesso, ascolto del corpo, costanza, determinazione, metodo. E c’è una parte anche molto divertente: ha  affermato più volte durante il percorso che era estremamente facile dimagrire. Ripeteva spesso “Non sono a dieta, io mangio e dimagrisco!”.

Forse lui non se lo ricorda, ma il duro lavoro l’aveva fatto in precedenza, così in quell’anno ha raccolto i frutti, tutti meritati.

Il periodo successivo di mantenimento è andato benissimo, non ha ripreso i chili e non solo, ha continuato ad apportare ulteriori cambiamenti nella sua vita, sia dentro che fuori.

biagio 1

Quando trovi la via giusta per te lo percepisci. E’ una vita che nutre tutto il tuo essere e rispetta la tua unicità. Certo, la strada della verità è quella più difficile, ma ancor più grandi saranno i benefici. 

Scrivimi le tue domande qui, ti risponderò entro qualche giorno. 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mariacristina Palmiero

Mariacristina Palmiero

Sono Mariacristina Palmiero e aiuto le persone a realizzarsi attraverso la Guarigione. Siamo abituati a pensare che la malattia sia qualcosa di materiale, ma in verità Componenti Invisibili hanno un impatto su tutto il nostro Essere, includendo la parte più Visibile di noi: il CORPO.

Scopri di più su di me

Articoli recenti