Vivere senza armi.

nature-1790142_1920

Quante volte pensi a una persona e non la contatti? Quante volte ci ripensi su ma finisci per pensare con diffidenza?

Vecchi conflitti, paure, blocchi e rabbia bloccano le azioni impoverendo sia la relazione che il tuo corpo fisico, mentale, emotivo e spirituale.

Mentre ti scrivo sto ricordando l’esperienza di una donna di oltre 50 anni che sta vivendo un periodo difficile della sua vita. Bloccata dalla sua ultima delusione non riesce a lasciarsi andare e arrendersi. Questo però, le impedisce di vivere, perchè vivere armati per me significa sopravvivere.

Se ricordassimo che siamo tutti pazzamente innamorati dello stesso Dio forse si allenterebbe la tensione generale. Eppure siamo in competizione uno contro l’altro (Tommaso D’Aquino). I pensieri negativi sono i proiettili invisibili che colpiscono te stesso, perchè il pensiero crea e noi vediamo ciò di cui ci vogliamo convincere.

Questa lotta interiore che continuamente viviamo non porta frutti, non porta nulla se non altra guerra. Se affrontassimo il conflitto interiore con azione determinata sarebbe una magia, perchè l’essere umano maturerebbe finalmente dal modello del “bimbo comodo” all’adulto responsabile.

L’invisibile competizione confonde, blocca, fa perdere tempo prezioso e imprigiona in pensieri di paura. Se invece la competizione o il conflitto interiore vengono realmente visti e affrontati allora il tempo della pace può giungere presto.

La guerra è guerra. E non è sinonimo di vita bensì di morte. E intanto che evitiamo la guerra interiore per un finto quieto vivere il tempo passa, e con esso di certo anche l’Occasione di amare e essere amati dalla vita.

Abbraccia totalmente la tua esperienza divina durante il viaggio umano. L’invito oggi è di accogliere il conflitto interiore che stai vivendo su un foglio e poi di bruciare il foglio come simbolo della tua fiamma interiore che è più forte di qualsiasi paura.

Sai, crederci veramente è vivere. Non esistono mezze misure nella vita.

Non si può avere un piede in due scarpe, esserci e non esserci, crederci e non crederci. Non puoi avere un piede nel fiume mentre con l’altro ti appoggi alla riva.

Solo quando ti accorgerai della violenza che stai ponendo a te stesso attraverso dubbi o ricordi passati allora ti lascerai veramente andare raccogliendo tutta la forza interiore di cui hai bisogno per affrontare il conflitto interiore.

Non sei solo in questa opera d’arte. 

Quanto sei disposto a superare il vecchio te stesso e a permetterti realmente un’esperienza di gioia e unione?

Ricorda: l’Amore opera affinchè tu tolga i veli che ti impediscono dall’amare e dall’essere amato. Questi veli resteranno dove sono, cioè intorno a te, per rispettare il tuo libero arbitrio. Non c’è nessun’altro che può venirti a salvare se la decisione non parte da te stesso.

La violenza non è mai la strategia da scegliere, eppure si infila sotto ogni “dove”.

Azioni, pensieri, emozioni dopo tanti anni si rivelano per la loro aggressiva natura.
Siamo molto risentiti solo quando ci apriamo alla vulnerabilità, perchè ci permettiamo di Sentirci e Ascoltare noi stessi come mai prima. Solo quando siamo pronti apriamo gli occhi della coscienza.

Solo quando cambiamo il modo di vedere la vita, ci accorgiamo di quella che vivevamo prima.

E, lì, finalmente, non vogliamo più tornare indietro.

Apriti a una vita senza armi.

Raccontami la tua esperienza, puoi utilizzare il modulo in basso per comunicare direttamente con me.

Ti auguro il meglio.

Ti auguro una Totale Guarigione,

Mariacristina Palmiero

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mariacristina Palmiero

Mariacristina Palmiero

Sono Mariacristina Palmiero e aiuto le persone a realizzarsi attraverso la Guarigione. Siamo abituati a pensare che la malattia sia qualcosa di materiale, ma in verità Componenti Invisibili hanno un impatto su tutto il nostro Essere, includendo la parte più Visibile di noi: il CORPO.

Scopri di più su di me

Articoli recenti