“Consapevolezza attraverso l’esperienza di digiunoterapia.”

22770602_1679227178809375_4928393309626272580_o

Ho cominciato a fare digiuni quando avevo 15 anni. Le prime esperienze duravano solo tre giorni, la fame mi riportava a mangiare entro il terzo giorno.

Con gli anni sono arrivata anche a praticare 7 giorni di digiuno, ma solo studiando il metodo e il suo significato più profondo grazie al Dr. Ruediger Dahlke, ho compreso i benefici e le vere possibilità della pratica del digiuno terapeutico.

Infatti di questa pratica poco si sa: è un vero viaggio di esplorazione dell’anima oltre che del corpo.

Potrai leggere il percorso completo di una pratica di digiunoterapia di 7 giorni + 3 giorni di postdigiuno cliccando qui sulla mia Pagina di Facebook Percorsi Di Guarigione.

Ci sono vari step da conoscere prima di addentrarsi nella pratica.

E’ importante ad esempio conoscere l’ultimo pasto:

https://www.facebook.com/dottoressamariacristinapalmiero/photos/a.1669137483151678.1073741842.547143768684394/1670115809720512/?type=3&theater

E’ necessario fare una check list prima di cominciare la pratica, così da conoscere tutto ciò che occorre:

https://www.facebook.com/dottoressamariacristinapalmiero/photos/a.1669137483151678.1073741842.547143768684394/1670108013054625/?type=3&theater

Verso gli ultimi giorni le sensazioni si sono acutizzate, così come le emozioni. L’anima prendeva e pretendeva il suo spazio.

Grazie a pratiche di meditazione ho esplorato i temi dell’anima collegati all’intestino e al fegato, portando nuove consapevolezze.

  • Ho esplorato i temi di (ri)collegamento con il basso (con il Principio, l’Origine) e verso l’alto (il Senso) attraverso una valutazione, esattamente come il fegato valuta ogni molecola che lo raggiunge, per arrivare al significato vero della vita;
  • C’è stata una ricerca della misura/equilibrio di vari aspetti di sé;
  • Così come il fegato scompone le proteine estranee e costruisce così è stato importante ricordare l’essere costruttivi; 
  • E’ stato affrontato il tema della disintossicazione e della digeribilità, per rendere digeribile il grasso quindi ciò che risulta pesante; 
  • Poiché il fegato è produttore di veleno (bile) prende parte alle espressioni di aggressività ed è sede della rabbia e del ribrezzo.
  • Ho esplorato temi di analisi, scomposizione, assimilazione, capacità di trarre qualcosa per se stessi, assorbire ciò che è vitale e lasciare ciò che è superfluo.
  • I messaggi del mondo materiale sono stati scomposti nei minimi termini come avviene per il chimo quando raggiunge l’intestino tenue.
  • Ciò che era importante è stato assimilato come il cibo in un villo intestinale.
  • Quello che era vecchio e superato è stato portato alla luce e lasciato andare.
  • Il cerchio si era chiuso, e da ciò che è morto è nata nuova vita – la mia vita.
  • La luce della coscienza ha messo in moto il cambiamento. Mi sono aperta al nuovo, mi sono aperta all’infinito.

E’ stato un risveglio interiore man mano che mi purificavo fisicamente. 

E alla fine avevo molta forza fisica, più di quella che avevo prima di cominciare.

E’ stata fortissima la consapevolezza del corpo come una macchina con la quale noi ci muoviamo del mondo. Forse ti sembrerà scontato, ma quanto diamo per scontato il corpo ingozzandolo con cibi spazzatura o con la prima cosa che ci capita davanti o mangiando a qualsiasi orario?

Ho paragonato il corpo alla macchina: nel secondo caso la facciamo controllare periodicamente, stando attenti a ogni cosa che serve: non sia mai si rompa o ci lasci a piedi! …e col corpo facciamo la stessa cosa? Facciamo dei controlli e pulizie periodiche? La lucidiamo dentro e fuori come la nostra automobile? O la diamo per scontata e la ingolfiamo?

sabri-tuzcu-203093

Ho assunto come primo ortaggio la zucca, e il suo sapore era diverso dal solito...era più saporito! Non aver assunto cibo nei giorni precedenti ha fatto in modo che percepissi più intensamente il sapore di ciò che stavo assumendo. Era buonissima.

Mi chiedo allora quanto veramente gustiamo il cibo che mangiamo mentre lo mangiamo. Troppo in fretta viene consumato il pasto e, troppi sapori per giunta mescolati tra loro stordiscono le nostre percezioni. Quanto sarebbe più gustosa la vita se ci fermassimo ad assaporarla con più lentezza e sacralità…

Di seguito puoi leggere il programma dei 7 giorni di digiunoterapia con le varie attività giornaliere svolte. Scopri sulla pagina di Facebook anche la fase di mantenimento!

22770602_1679227178809375_4928393309626272580_o

Se vuoi conoscere di più sul Percorso Di Guarigione Purificazione e Armonizzazione clicca qui

 

Conosci il mondo della digiunoterapia?

Se sei felice di conoscere meglio il potenziale di questa via di risveglio ti invito a scrivermi per espormi le tue domande.

Sei il benvenuto anche se vuoi condividere con me i tuoi bisogni, appena posso ti risponderò personalmente dandoti un consiglio.

Ti auguro il meglio.

Sii nella Guarigione Totale,

Mariacristina Palmiero
Autrice dei Percorsi Di Guarigione. 

Follow Them on Facebook Page.
Follow The Real Me on 
Facebook.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mariacristina Palmiero

Mariacristina Palmiero

Sono Mariacristina Palmiero e aiuto le persone a realizzarsi attraverso la Guarigione. Siamo abituati a pensare che la malattia sia qualcosa di materiale, ma in verità Componenti Invisibili hanno un impatto su tutto il nostro Essere, includendo la parte più Visibile di noi: il CORPO.

Scopri di più su di me

Articoli recenti