Essere in equilibrio tra lavoro e famiglia: fai il test.

Ti piacerebbe nutrire tutti gli ambiti della tua vita con armonia? Una vita equilibrata è fonte di serenità e solidità. Se c’è qualche aspetto che perdi di vista fai l’azione migliore che puoi: prendi consapevolezza di te, su un piano profondo.

Se desideri svegliarti col sorriso e addormentarti con un senso di gratitudine inizia questo meraviglioso viaggio verso l’equilibrio.

Realizzarlo è più semplice del previsto, e restituisce la gioia di un bambino.

Compi i primi passi leggendo questo articolo. è importante avere un quadro generale di riferimento così da conoscere la mappa. Vai alla ricerca del tesoro, intraprendi il viaggio verso te stesso.

Non c’è nessun rischio, se dovessi perderti durante le ricerche ci sono sempre le soluzioni. E se volessi terminare il viaggio basterà dirlo ad alta voce.

Bene, adesso c’è solo una  cosa per poter iniziare: essere disposto a crederci!

Al tuo equilibrio!

Indice dei contenuti

  1. La “materia” più difficile da studiare e da gestire: gli esseri umani. Sarà vero?
  2. Sei un triangolo o un quadrato? Fai il test.

1. La "materia" più difficile da studiare e da gestire: gli esseri umani. Sarà vero?

La nostra natura è un incanto. È arte che non muore mai a se stessa, anzi, più si esprime e più si espande e si raffina. È infinita e ricca di mistero.

Noi non abbiamo ancora scoperto appieno la nostra natura. Siamo soltanto agli inizi. Ognuno di noi contiene un genio che se venisse liberato sarebbe in grado di indicare la prospettiva futura mentre crea bellezza.

Siamo tutti in riverente silenzio di fronte a qualcosa di originale, fatto con maestria e che sembra non aver una data di nascita perché è perfetta: era già ‘così’ ancor prima che nascesse l’idea e sarà sempre ‘così’ anche quando ci saranno altre idee.

E non è solo qualcosa che ha stile. È di più. È espediente che si mescola con la curiosità. È corporazione tra antico e nuovo.

Noi siamo arte. Siamo poesia da riversare anche nelle più avanzate delle tecnologie. Le conoscenze non bastano. Le esperienze, seppure importantissime, non saranno mai all’altezza di una persona competente e in grado di elevare il suo spirito con cui feconda ogni sua prossima creazione.

L’errore è stato di voler controllare la nostra profonda natura. Questo ha reso complesso lo studio degli esseri umani per molte persone, tranne per gli studiosi di discipline antiche. In altre parole, è solo illusione la percezione della complessità, e si attiva quando vogliamo controllare la nostra natura invece di fluire con essa.

Così, per favorire l’ordine tra gli esseri umani sono stata emesse regole, sempre più regole, troppe regole… bloccando in questo modo l’espressione dei talenti, dei desideri, del desiderio di bellezza.

Siamo infiniti ma questo non vuol dire che siamo difficili, spinosi, contorti. No. Siamo infiniti e al di là di una prima percezione in verità siamo “armonia in essere”.

La spinta a conoscerci oltre le credenze più superficiali si fa sempre più forte. È sempre più numeroso il numero di persone che sentono la chiamata interiore verso la propria autenticità. Questo apre le danze a un percorso meraviglioso e una vita meravigliosa, risuonante alla nostra natura profonda. Grazie alla pratica (il percorrere il cammino interiore) saranno comprensibili visioni e percezioni immediatamente, “porta dopo porta”, senza più spendere troppe parole. Le parole non saranno mai abbastanza per schiarire gli occhi e vedere chiaramente.

È necessario tuffarsi con coraggio e perseveranza affidandosi nei primi anni a una guida che sa discernere i passi, le illusioni, i rischi, le leggi universali.

In questo paragrafo hai visto che:

  • Noi siamo arte. Siamo poesia da riversare anche nelle più avanzate delle tecnologie. Le conoscenze non bastano. Le esperienze, seppure importantissime, non saranno mai all’altezza di una persona competente e in grado di elevare il suo spirito con cui feconda ogni sua prossima creazione.
  • Siamo infiniti ma questo non vuol dire che siamo difficili, spinosi, contorti. No. Siamo infiniti e al di là di una prima percezione in verità siamo “armonia in essere”.

2. Sei un triangolo o un quadrato? Fai il test.

Ho visto molte persone perdere o sciupare le relazioni importanti perchè erano inconsapevoli di essere un triangolo. Cosa significa? Triangolo e quadrato sono due termini che uso per aiutare le persone nel loro percorso di creazione della stabilità.

La vita di queste “persone triangolo” si basava su tre pilastri (i tre vertici del triangolo). Per lo più la loro vita si basava sul lavoro, la crescita personale e le relazioni con amici/clienti.  

Ritenevano il triangolo una figura perfetta, peccato che avevano abbondantemente escluso dalla loro riflessione il quarto pilastro che, per essere stabili, è sempre il primo per forza e importanza: la famiglia.

Quando glielo facevo notare mi guardavano sorpresi. Inconsciamente avevano rimosso la famiglia, stupendosi di se stessi. Pur non volendo le loro azioni riflettevano il triangolo: ciò significa che non avevano mai tempo per la famiglia seppur ammettessero fosse molto importante.

Prima di questa presa di consapevolezza si domandavano cosa sbagliassero perchè NON riuscivano a:

  1. essere stabili nella vita in generale
  2. sentirsi “riempiti da dentro” (tutto quello che facevano e ottenevano non era mai abbastanza; non erano mai soddisfatti)
  3. avere tempo per la famiglia
  4. avere relazioni di qualità con i familiari
  5. sentirsi amati
  6. sentirsi al sicuro
  7. avere un punto di riferimento da considerare per le scelte 

Dopo averli aiutati con alcuni esercizi di riprogrammazione interiore, scelte organizzative e visualizzazioni sono riusciti a VEDERE il quadrato IN loro e a visualizzare lo spazio temporale per la famiglia.

Perchè, diciamoci la verità, un conto sono le parole “ti amo” senza nient altro, e un conto sono i fatti che ti fanno sentire di essere amata (e amato). Se ci sono sia le parole nutrienti che i gesti e quindi, se c’è coerenza nel tempo, crei fiducia e non solo, crei una fiducia con radici sempre più profonde. Mi riferisco alla sensazione di sentirsi a Casa che per come lo intendo io, significa sentire l’amore più alto.

Anche se gioca a favore la similitudine di un tavolo con quattro gambe perchè dona immediatamente la percezione di maggior stabilità rispetto a un tavolo con tre gambe, non è questo il punto. Non sono soddisfatta e voglio trasmetterti altro valore.

La famiglia è il pilastro più forte e più importante.

  • Potrei iniziare a parlarti dell’esperimento sulle scimmie. Una scimmia seppur nutrita di cibo morì perchè non era nutrita di amore attraverso abbracci, baci e coccole.
  • E potrei finire raccontandoti la mia storia, dell’aver investito sulla famiglia che, nella fase successiva di raccolta, mi ha permesso di realizzare i miei sogni di pace e salute nel mondo attraverso COCOLI e Unimedicine. Non ce l’avrei mai fatta senza la mia famiglia, perchè nel 2021 ho fatto un salto assurdo, folle, azzardato. E ho fatto bene!

È stata una scelta fortunata quella di investire sulla famiglia? È stata una scelta di intuito? No. È stata una scelta d’amore, quell’istinto primordiale che quando è attivo ti porta a nutrire le persone amate in modo incondizionato, “solo” perchè le ami. Quando ami una persona ti viene naturale desiderare che cresca nel migliore dei modi. Vederla star bene ti dà benessere.

Tanti anni fa non avrei immaginato che mi avrebbe dato molta stabilità, il raccolto che ho ricevuto è stato inaspettato.

>> Ecco un ulteriore passo che ti darà stabilità: la priorità dei quattro elementi. Se ti aiuta immagina un muro con quattro mattoncini in pila ordinata così: il primo mattoncino, quello a contatto con la terra è la famiglia, seguono in ordine dal basso verso l’alto la crescita personale, le relazioni con amici/clienti, il lavoro.  Ecco un paio di grafici per aiutarti:

Ora tutto quello che ti aspetta è la pratica! Se hai VISTO il quadrato in te e già lo incarnavi prima di leggere l’articolo sarà più semplice, ti aspetta solo di risistemarne l’ordine.

Dare la priorità significa dare spazio temporale a quella scelta. Se hai 2 ore di tempo libero e c’è una cliente che ha bisogno di te ma tu non vivi tua moglie da 2 giorni tranne che per una frettolosa colazione indovina cosa sarà sano che tu faccia per il bene di tutti e tre? La cliente può aspettare, a meno che tu non sia un medico e la paziente sia in sala operatoria. In altri casi, spegni quel cellulare e vai a casa da tua moglie. Se sei a distanza telefonala o videotelefonala, la farai sicuramente felice. Ti tornerà indietro tutto l’amore, la centratura e l’energia per essere poi super professionale con la cliente in un secondo momento.

Impara a farti rispettare dalle persone. Esistono inevitabilmente i turni. Ognuno deve rispettare il suo per evitare il caos. Se hai difficoltà a dire di no e a farti invadere dagli altri allora chiedi aiuto a un professionista esperto. Mi raccomando, è importante che tu discerna tra l’essere troppo empatico e il non avere i confini, perchè contengono sfumature di consapevolezze diverse, che, col tempo, manifesteranno nella materia una creazione specifica a seconda del tuo contenuto interiore. 

Se apprezzi il valore dell’ordine questo ti darà un’autostima, una serenità e un equilibrio incredibile. E sarai un grande esempio per tutti indirettamente. La vita merita di essere vissuta con qualità, non con stress.

Dunque, arrivati a questo punto ti auguro di creare equilibrio in te per poter così creare relazioni stabili e una vita stabile. Come sempre ti ricordo che la ricchezza si crea prima dentro di te e soltanto dopo fuori.

Avere consapevolezza è tutto, oltre ad aprire le porte a strategie migliori ti ridà te stesso e il senso di questa tua vita.

In questo paragrafo hai visto che:

  • Per essere stabile è necessario essere un quadrato: famiglia, crescita personale, relazioni, lavoro.
  • La famiglia è il pilastro più forte e più importante, quindi è il primo a cui dare spazio temporale.
  • Un conto sono le parole “ti voglio bene amore mio” e un conto sono i fatti che ti fanno sentire di essere amata (e amato). Se ci sono sia le parole nutrienti che i gesti e quindi, se c’è coerenza nel tempo, c’è fiducia e la sensazione di Casa.
  • Per mettere in pratica tutto questo hai bisogno di VEDERLO/PERCEPIRLO dentro di te. Possono aiutarti esercizi di riprogrammazione interiore, scelte organizzative e visualizzazioni. La consapevolezza non si improvvisa.

<< Il mondo cambia se il cambiamento avviene prima nel cuore, poi in famiglia, e solo dopo nella società in cui si vive. Il movimento descrive una spirale che parte dal centro, il cuore, e accade davvero solo quando si è molto onesti con se stessi e molto coerenti nelle azioni, senza aspettare i miracoli dall’esterno. >>

Mariacristina Palmiero

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dott.ssa Mariacristina Palmiero

Ciao! Sono Mariacristina Palmiero, autrice di corsi di evoluzione e leader nei settori della medicina olistica e delle risorse umane.