5 errori da evitare per avere equilibrio psicofisico

Sembrava inutile e banale la cura di se stessi. Poi è diventata una moda. Oggi spero sia una sincera priorità.

Solo quando è una priorità tu riesci davvero a essere in equilibrio psico-fisico, a vivere imparando qualcosa tutti i giorni e a vivere relazioni gratificanti.

Quando ho raccolto il frutto di migliaia di ore di lavoro su me stessa una consapevolezza è stata impressa dentro me: tutto accade prima dentro di sé, e poi fuori, nella materia.

Oggi voglio mostrartelo un po’ più chiaramente. Vorrei anche vederti mettere questo seme nel tuo terreno di coscienza.

1. Non riesco a cambiare anche se vorrei.

Tutti abbiamo dei sogni, c’è chi li chiama obiettivi e chi invece li chiama progetti. E, tutti, incappiamo in cadute, battute di arresto, scoraggiamenti, cambi di rotta.

Quando poi si tratta di un sogno che riguarda noi stessi le sfide aumentano notevolmente. Sembra che a un passo compiuto in avanti ne facciamo tre indietro. Lo scoraggiamento arriva ed è forte, così forte che ci fa dubitare di noi stessi, delle nostre scelte e della nostra capacità di valutazione.

Solleva subito l’umore, sappi che non hai niente di sbagliato quando incontri te stesso e che, essendo “tanta roba”, è normale sentirsi sopraffatti.

L’importante è che tu sia perseverante nella creazione dei tuoi obiettivi e soprattutto, che tu creda sempre di poter essere chi hai scelto di diventare. Sarà la base per realizzare i tuoi sogni più grandi.

Non mettere nessun limite alla tua evoluzione, e questo inizia sempre dalla creazione del tuo equilibrio psicofisico.

 

 

2. Vuoi stare bene? Vuoi crescere? Allora ricorda: prima dentro e poi fuori.

Molti fanno l’errore di confondere l’equilibrio con il controllo. In una piccola disattenzione c’è la creazione di due vite completamente diverse: nel primo caso hai un crescendo sia spirituale che materiale, nel secondo caso hai un crescendo materiale e poi una battuta d’arresto perché manca del tutto la parte spirituale, a cui tutti siamo chiamati a integrare, prima o poi.

La vita è equilibrio dinamico per definizione, eppure molte persone creano la loro sicurezza su finte palafitte come quelle del controllo.

Un giorno arriva la Vita e butta tutto a terra con un soffio tutto ciò che avevi costruito e tutte le tue sicurezze. Conosci qualcuno che ha fatto questa esperienza? È devastante.

C’è solo un modo per essere stabili ed è quello di creare il tuo equilibrio psicofisico, attraverso conoscenza, consapevolezza, pratica e costanza.

Sembra una moda il discorso sull’equilibrio psicofisico e invece è la base di ogni creazione, è la radice di ogni grande sogno che sia stato compiuto nella storia. E sarà anche per te la base del tuo vivere, se vuoi ambire a standard elevati:

Ti sembra di poco conto una relazione di amore che sia felice e che duri tutta la vita?

Ti sembra di poco conto un lavoro che dia frutti continuamente?

Ti sembra di poco conto esprimere il genio che è in te e creare qualcosa di nuovo e allineato alla tua autenticità?

Ricorda: il lavoro va fatto prima dentro di te e poi dopo fuori. Molte persone pensano che sia l’azione a creare un risultato ma in realtà è l’intenzione veicolata attraverso l’azione che crea davvero.

Hai mai vissuto l’esperienza in cui tu hai fatto molto e hai anche investito molte energie ma non hai ottenuto il risultato voluto?

Bene, allora oggi cambia registro.

Fa che il controllo sia visto per quel che è: una stampella temporanea.

Non avere paura di lasciare il controllo e non farlo senza una guida devota all’educazione dell’essere. Quello che si presenta davanti a te è una porta straordinaria.

Lasciarti ispirare oggi da chi puoi diventare e da cosa puoi vivere di molto più profondo (e leggero) che tu abbia mai pensato di poter vivere.

3. Crea il tuo equilibrio psicofisico.

Più hai attaccamento (verso un modo di essere/fare o verso un’esperienza/ricordo) e più fortemente la vita ti manderà un contraccolpo. Lei ti sta dicendo di non cristallizzarti, bensì di fluire.

Il primo passo è sempre quello di riconoscere dove sei oggi. Valuta se stai vivendo con l’attitudine del controllo attraverso questi cinque campanelli: confusione, paura, rabbia, insoddisfazione, preoccupazioni.

Essi sono cinque errori che stai compiendo e non te ne accorgi, perché accadono in modo sottile seppur potente.

Queste cinque scelte inconsapevoli che hai fatto fino a oggi hanno influenzato la tua quotidianità e tutte le altre scelte più consapevoli. La tua vista è stata offuscata. La tua interpretazione della realtà è stata condizionata. La percezione del tuo potere personale è stata limitata.

 

Quando impari a creare il tuo equilibrio psicofisico inizierai a notare piccoli risultati continui, un  atteggiamento proattivo e responsabile, una maggiore apertura verso le relazioni, scelte veloci (basate sulla chiarezza), e sorriderai di più (perché hai più fiducia).

Vuoi cambiare davvero registro? È tempo di valutare le microscelte.

È dalla bontà dei semi che dipende la qualità dei frutti. La creazione di te stesso e di conseguenza dei tuoi sogni e progetti dipende da come tieni pulito e di come ”arredi” il tuo mondo interiore.

Si ha così tanta cura dell’aspetto fisico e di come si appare agli altri sui social, e la rotta fosse diversa, se le persone curassero maggiormente gli interni il mondo sarebbe un posto in cui davvero ci sarebbe la Bellezza.

E tutti, anche coloro che proprio fanno resistenza a questo concetto, ne rimarrebbero così incantati da attivare questo meccanismo nella propria vita.

Non c’è dolore, c’è solo un iniziale sforzo. Com’è che si dice? Ah si…

Il male è dolce in principio ma amaro alla fine.

Il bene è amaro in principio ma dolce alla fine.

A ognuno di noi la scelta, dove per male e bene si intende la conoscenza e l’ignoranza. 

 

<< La vita è come andare in bicicletta. Per restare in equilibrio devi muoverti. >>

Einstein

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dott.ssa Mariacristina Palmiero

Ciao! Sono Mariacristina Palmiero, autrice di corsi di evoluzione e leader nei settori della medicina olistica e delle risorse umane.